Project Description

esdm
0
0
0
Weeks
0
0
0
0
Days
0
0
Hrs
0
0
Min
0
0
Sec
Modulo di iscrizione

CORSO INTRODUTTIVO  ESDM (EARLY START DENVER MODEL)
Corso di formazione specialistica

Razionale ed obiettivi

L’Early Start Denver Model (ESDM) è un intervento specifico, di supportata efficacia, rivolto a bambini con disturbo dello spettro autistico nei primi anni di vita. È un intervento manualizzato a base evolutiva e relazionale che incorpora le strategie naturalistiche dell’analisi comportamentale. Alla base dell’ESDM vi è la visione che la biologia dell’autismo renda gli stimoli sociali come la voce, i volti e i gesti delle altre persone meno salienti rispetto a ciò che avviene nello sviluppo tipico (Dawson, 2008). Inoltre, i bambini con disturbo dello spettro autistico sarebbero meno motivati a interagire con altre persone. Quindi, un diminuito orientamento verso gli stimoli sociali e diminuite interazioni con le altre persone limiterebbero le possibilità di apprendimento aumentando, invece,  il divario tra lo sviluppo dei bambini con disturbo dello spettro autistico e quello dei bambini con sviluppo tipico.
Lo scopo dell’ESDM è quello di riportare i bambini con disturbo dello spettro autistico all’interno del circolo delle interazioni sociali (Rogers e Dawson, 2010) e allo stesso tempo colmare i gap che si sono accumulati in tutte le aree dello sviluppo attraverso un curriculum basato sulla scienza dello sviluppo del bambino e tecniche di insegnamento comportamentali e naturalistiche ad alta precisione.
Nell’ESDM, il disturbo dello spettro autistico è considerato come un disturbo evolutivo che colpisce tutti i domini dello sviluppo. Quest’orientamento evolutivo è alla base del programma educativo che guida le finalità e gli obiettivi del trattamento e dell’ampia gamma di tecniche di intervento utilizzate. Il curriculum dell’ESDM si basa sulla scheda di valutazione del programma educativo. Questa scheda è fondata su un elenco di abilità specifiche poste in sequenza evolutiva nell’ambito delle seguenti aree: la comunicazione ricettiva, la comunicazione espressiva, l’attenzione condivisa, l’imitazione, le abilità sociali, le abilità di gioco, le abilità cognitive, le abilità fini motorie, le abilità grosso-motorie e le abilità di autonomia. Cinque di questi domini assumono un forte peso nell’ESDM: imitazione, comunicazione non verbale, comunicazione verbale, sviluppo sociale e gioco.
Nell’ESDM l’intervento inizia con una valutazione del livello attuale delle abilità del bambino nelle aree definite nella scheda di valutazione. Sulla base dei risultati vengono fissati gli obiettivi di apprendimento, che il bambino dovrà raggiungere.
Una caratteristica dell’ESDM è la sua flessibilità in termini di setting. L’ESDM è stato implementato in vari contesti tra i quali asili (Vivanti et al., 2014), terapia con i genitori (Vismara, Colombi e Rogers, 2009), e teleriabilitazine (Vismara et al., 2012).

Il corso ha un numero massimo di 50 partecipanti. Per iscriversi è necessario inviare una mail a info@centroaita.it con modulo di iscrizione compilato unitamente alla ricevuta di pagamento entro e non oltre il 22 Marzo 2019. Il corso si svolgerà presso l’ Holiday Inn,  Via Aurelia, Km 8,400, 00163 Roma RM

Costo: 250 EURO
Beneficiario: Centro di Neuropsichiatria AITA;
IBAN  IT 58 A 02008 05220 000 104607737;
Causale: iscrizione corso ESDM seguito dal cognome del partecipante.

Medici, psicologi, logopedisti, neuropsicomotricisti, terapisti occupazionali, educatori, tecnici della riabilitazione psichiatrica, insegnanti e genitori.
Al corso possono accedere anche studenti interessati ad approfondire la tematica di intervento nel disturbo dello spettro autistico.

8.30-9.00 Registrazione dei partecipanti

09.00-10.30 Ricerca alla base dei Principi dell’Early Start Denver Model

10.30-12.00 Valutazione con la ESDM curriculum checkilist       

13.00-14.00 Pausa pranzo

14.00-15.00 Costruzione di un piano di intervento            

15.00-17.00  Strategie di intervento nell’ESDM

17.00-17.30 Misurazione della fedelta’ di implementazione                                         

17.30-18 Discussioni e conclusioni

Giacomo Vivanti è Assistant Professor presso l’AJ Drexel Autism Institute della Drexel University, Philadelphia (USA), e Honorary Research Fellow presso l’Olga Tennison Autism Research Center, La Trobe University, Melbourne (Australia).  La sua formazione include un dottorato di ricerca in Scienze Cognitive presso l’Università di Siena, attività di formazione per l’Opleidingcentrum Autism (diretto da Theo Peeters), una visiting fellowship al Child Study Center, Yale University, e una postdoctoral fellowship presso il MIND Institute, University of California Davis, dove si è formato sull’Early Start Denver Model. La sua attività scientifica è focalizzata sui processi di apprendimento nei bambini con autismo e sull’implementazione e valutazione di interventi intensive precoci. È inoltre Associate Editordel “Journal of Autism and Developmental Disorders”.

Il corso si svolgerà presso l’Holiday Inn Rome

PER ISCRIZIONI E MAGGIORI INFORMAZIONI